Hai tra i 18 e i 25 anni? Prova l'Anno di Volontariato Sociale - CARITAS TARVISINA

Hai tra i 18 e i 25 anni? Prova l’Anno di Volontariato Sociale

L’Anno di Volontariato Sociale è un’esperienza che nelle sue motivazioni profonde ricalca quella del servizio civile. Caritas Tarvisina offre questa possibilità a ragazzi e ragazze dai 18 ai 25 anni della diocesi di Treviso.

Gli elementi che qualificano l’anno di volontariato in Caritas sono: il servizio, la formazione, la sensibilizzazione, la gratuità e la condivisioneL’AVS offre la possibilità ai giovani di conoscere diverse realtà di prossimità, poiché vengono svolti diversi servizi settimanali sia interni che esterni Caritas. L’Anno di Volontariato Sociale comincia solitamente verso metà ottobre e termina ad ottobre dell’anno successivo.  La presentazione della domanda deve essere fatta entro l’inizio di settembre, in quanto le selezioni avvengono verso la metà dello stesso mese. La responsabile dell’ufficio giovani è disponibile per colloqui informativi durante tutto l’anno.


articoli correlati

Per Natale, sostieni il Progetto Arka

  Caritas Tarvisina da alcuni anni è gemellata con Caritas Valjevo, in Serbia. Nel servizio ai poveri, Caritas Valjevo, anche attraverso l’Associazione Zracak, si impegna per portare un “raggio di sole” nella vita delle persone segnate dal buio del disagio psichico ed in quello delle loro famiglie. Il progetto Arka è uno spazio aggregativo all’interno

Una chiesa povera, con e per i poveri

  Il tempo che stiamo vivendo è certamente contrassegnato da difficoltà e problematiche che stanno fortemente indebolendo il tessuto sociale e che stanno facendo precipitare molte persone nel baratro della disperazione. La povertà, nel suo aspetto multidimensionale, ci sta dicendo che ogni uomo, prima o poi, deve fare i conti con la propria debolezza e

Il dono di don Michele, Vescovo

  Il Santo curato d’Ars diceva: “Un buon pastore, un pastore secondo il cuore di Dio è il più grande tesoro che il buon Dio possa accordare ad una parrocchia.” Siamo grati a Papa Francesco, per averci donato come nostro nuovo pastore don Michele, vescovo secondo il cuore di Dio, qualità che abbiamo potuto scoprire