Caritas Valjevo in visita a Treviso: facciamo un… bilancio - CARITAS TARVISINA

Caritas Valjevo in visita a Treviso: facciamo un… bilancio

Il Bilancio sociale è il racconto dell’anno che la nostra Caritas ha appena vissuto, nella prossimità verso le persone che rischiano di rimanere dimenticate, ai margini. È una pubblicazione importante, che quest’anno è arrivata direttamente dalla Serbia! Abbiamo infatti chiesto a Caritas Valjevo, con cui siamo gemellati da ormai quasi 10 anni, di occuparsi della stampa della pubblicazione. I nostri fratelli Serbi hanno colto dunque l’occasione per venirci a trovare, portando con sé le copie del bilancio, che verrà presentato durante il Venite & Vedrete.

Il fatto che sia stata Caritas Valjevo a stampare il bilancio sociale 2021 è un altro, piccolo ma importante, segno concreto della bellezza della collaborazione tra due Caritas. Il gemellaggio è un’esperienza di fecondo scambio tra due Caritas, come le nostre, che desiderano condividere il proprio cammino. Si impara l’uno dall’altro, valorizzando le specificità dei rispettivi contesti, e si cresce nella reciprocità.

Durante la visita di questi giorni la condivisione con Rade, il Direttore di Caritas Valjevo, e Dusan, project manager del campo di accoglienza di Bogovadja, è stata generativa di idee per l’anno che verrà. Resta vivo il sogno che anima il progetto Arka, per la costituzione di uno spazio a sostegno delle persone con disturbi mentali seguite dall’Associazione Zračak. Sono anche in programmazione le nuove date per gli scambi giovanili di servizio a Bogovadja. Tre mesi di esperienza presso il campo di accoglienza per profughi in cammino lungo la Rotta Balcanica, in cui ragazzi e ragazze della nostra diocesi potranno vivere in prossimità con i loro coetanei meno fortunati.

Non sono mancati i momenti di convivialità, che, come in ogni famiglia, sono stati a mio avviso quelli più belli e generativi di idee. Durante la cena, condivisa anche con il Vicario della Pastorale diocesana Don Mario Salviato, ho sentito che tra gli operatori di una e l’altra Caritas esiste un legame di sincera amicizia. Ed è forse questo l’aspetto più prezioso ed il valore ultimo del gemellaggio: la cooperazione tra operatori Caritas nasce da un sogno comune, un sogno di pace e di inclusione degli ultimi, che anima i cuori e genera non soltanto una collaborazione professionale, ma veri e propri legami di fraternità che vanno oltre la relazione “di lavoro” e uniscono le persone nel profondo.


Ultime notizie

Mali: fine settimana di gemellaggio tra scuole

Due giornate di gemellaggio, all’insegna delle attività sportive e culturali, tra la scuola di formazione agraria pastorale di Toukoto, gestita da Ahmadou Tounkara (operatore della Caritas Tarvisina), e le scuole superiori di Kita. Questa volta è stata la città di Kita ad accogliere gli studenti e i docenti di Toukoto, che hanno potuto spostarsi grazie

Presentato il Bilancio Sociale 2021

Il nostro racconto del 2021: come abbiamo vissuto quest’anno in cui siamo stati chiamati ad un cambio di paradigma Il 2021, un altro anno difficile in cui abbiamo capito quanto è necessario che ci prendiamo cura, con pazienza e gentilezza, di chi nella nostra società ha riportato le ferite più profonde che lascia la pandemia,

Festa degli Sguardi

“I giovani portano nuova forza, nuova vita, nuova visione nel vivere l’esperienza del farsi prossimi di chi è dimenticato e lasciato solo” Sabato 30 aprile a rappresentare la Caritas di Treviso noi giovani dell’Anno di Volontariato Sociale, in corso e concluso, siamo stati alla Festa di Sguardi a Mirano (VE). Questa manifestazione ogni anno si

Adesione alla Colletta nazionale pro popolazione ucraina

Accogliendo l’invito della Conferenza Episcopale Italiana, domenica 24 aprile, domenica “in albis”, in tutte le parrocchie, rettorie e santuari della Diocesi di Treviso si concretizzerà una colletta nazionale straordinaria per la popolazione dell’Ucraina. Propio in questa domenica i fratelli orientali e ortodossi celebreranno la Pasqua. I proventi saranno devoluti al popolo ucraino attraverso la rete