COMUNITÀ ACCOGLIENTI: LIBERI DALLA PAURA. SECONDO GIORNO - CARITAS TARVISINA

COMUNITÀ ACCOGLIENTI: LIBERI DALLA PAURA. SECONDO GIORNO

La mattinata di oggi si è aperta con l intervento del docente universitario Vincenzo Sorrentino autore del libro ‘Aiutiamoli a casa nostra’.
Ci ha aiutato a comprendere cosa significa oggi essere ‘liberi dalla paura’ portandoci a riflettere su un concetto ancora più profondo ovvero l’ essere ‘liberi da un contesto’.
Oggi siamo chiamati ad essere liberi da un contesto che non sentiamo nostro e che rischia di renderci prigionieri.
Ci ha invitato a fare molta attenzione all insensibilità alla sofferenza.
Ci ha spronato a liberarci dalla paura dell’altro, per favorire ponti tra la nostra esistenza e la vita di tanti altri per assaporare la comunione.
Solo così è possibile fare esperienza di Bellezza, che ci sprona ad uscire da noi per riconoscere il bello che c è intorno a noi.

 


Ultime notizie

Rapporto 2020 su povertà ed esclusione sociale in Italia

Il nuovo rapporto di Caritas Italiana dal titolo “Gli anticorpi della solidarietà” (.pdf), pubblicato in occasione della Giornata mondiale di contrasto alla povertà del 17 ottobre, cerca di restituire una fotografia dei gravi effetti economici e sociali dell’attuale crisi sanitaria legata alla pandemia da Covid-19. I dati della statistica pubblica definiscono lo scenario entro il quale ci muoviamo:

Caritas e Banca Etica uniscono le forze!

Banca Etica e Caritas: nuove sinergie per rispondere ai bisogni dei più fragili L’accordo punta all’inclusione finanziaria e sociale grazie alla microfinanza in partnership con PerMicro Ecco i primi strumenti definiti da Banca Etica e Caritas Italiana per rafforzare una collaborazione che dura da oltre 20 anni: Banca Etica promuove e sostiene iniziative di educazione

Dacci oggi il nostro pane quotidiano: focus sulla mobilità umana

In occasione della Giornata del Migrante e del Rifugiato, la mobilità umana è il nuovo focus della Campagna Caritas-FOCSIV. Un fenomeno che ha molti volti, tra cui quello spesso poco considerato  dei cosiddetti sfollati interni. È proprio a loro che è dedicato in particolare il Messaggio di Papa Francesco in occasione della 106a Giornata del Migrante e