Transitanze: spettacolo di teatro danza

Quanto spazio esiste tra il vedere e l’essere, tra immagine e realtà?
Il cliché dell’immigrato è l’abito e, una parola chiama l’altra, l’abitudine.
Ma spesso si tratta di un vestito scaduto, di un abito che possiamo e dobbiamo smettere, per il bene della nostra terra.
Chi è lo straniero, che richiama in noi una conoscenza assunta passivamente, depositata nella nostra cultura, costruita su concetti divenuti ormai obsoleti, o ancora a causa di un’informazione superficiale in cui non abbiamo tempo o voglia di scavare?
Transitanze nasce così: come gioco dello smascheramento, alla ricerca della singolarità dietro l’immagine, dove ognuno è diverso e straniero all’altro. E, in questo, uguale e vicino ad ognuno. Alla forma abbiamo preferito il movimento, quel fluire di emozioni sotto pelle che accomuna tutti noi come un linguaggio universale.

 

PRENOTA GRATUITAMENTE
IL TUO BIGLIETTO


eventi correlati

Giornata Diocesana della Carità

In questa seconda domenica di quaresima celebriamo la Giornata diocesana della carità, promossa dalla Diocesi di Treviso. Si tratta di un’occasione per cogliere in modo ancora più profondo il legame fruttuoso che collega l’attenzione alla Sacra Scrittura con la dimensione della Carità. Lasciarsi trasformare dall’ascolto e dalla lettura della Parola di Dio significa far entrare

Venite e vedrete 2018

  Carissimi,   anche quest’anno vivremo l’appuntamento “Venite e vedrete”, dove le porte della Casa della Carità rimarranno aperte a quanti vogliano condividere il cammino di un anno. In un tempo storico in cui sempre più si alzano muri e cresce la logica dell’indifferenza, desideriamo con tutto il cuore vivere questo semplice segno di comunione

In Dialogo per la Pace

Una serata di dialogo e testimonianza per allenarci all’ascolto e alla condivisione delle nostre ricchezze e delle nostre diversità. Ascolteremo storie di incontro tra culture diverse, storie di immigrazione e di integrazione. Interverranno Padre Beppe Pierantoni della comunità dehoniana di Costa di Conegliano e Altin Kelmendi testimone della guerra in Kosovo.