A PROPOSITO DI POVERTÀ - Dal Rapporto Oxfam 2020 - CARITAS TARVISINA

A PROPOSITO DI POVERTÀ – Dal Rapporto Oxfam 2020

A PROPOSITO DI POVERTÁ

Dal Rapporto Oxfam 2020

Il povero è una persona che non sceglie di vivere in quella determinata situazione ma che ci si trova per cause di forza maggiore. Può essere rappresentato da chiunque, in qualsiasi momento della vita e quando meno ci si aspetta. La povertà, in sé, è uno status di vita che viene dettato da situazioni, fatalità, coincidenze e sfortune, e per questo imposto da parte di altri o di “altro”. Dalla povertà prendono poi forma le disuguaglianze, l’iniquità, le differenze e il giudizio negativo dell’altro, negando conseguentemente la speranza e la dignità a molte persone.

Nel mondo che oggigiorno viviamo, a livello patrimoniale, l’1% più ricco detiene oltre il doppio della ricchezza posseduta da circa 7 miliardi di persone. Allo stesso tempo, 2.153 miliardi di persone detengono più ricchezza di 4,6 miliardi di persone: questo significa che è quasi il 60% della popolazione globale.

In Italia, in modo particolare, il 10% più ricco possiede più di 6 volte la ricchezza del 50% più povero dei nostri connazionali. Questo dato è impressionante, se si pensa che la quota è cresciuta del 7,6% in soli 20 anni.

Nel rapporto “Time to care – Aver cura di noi”di Oxfam si evidenziano delle disuguaglianze che stimolano ad un elevato senso di ingiustizia e insicurezza sociale. Al centro di tutto ciò c’è il lavoro e la dignità che esso restituisce: un argomento, questo, molto dibattuto, poco tutelato e scarsamente retribuito in particolare per quanto riguarda donne, madri e giovani che guardano al futuro con gli occhi della speranza. Tuttavia, solo politiche mirate a combattere le disuguaglianze potranno correggere il divario enorme che c’è tra ricchi e poveri. In Italia sono ricchi i figli dei ricchi e sono poveri i figli dei poveri: le condizioni socio-economiche, quindi, si tramandano di generazione in generazione. Immediato, dunque, ribadire che servono interventi efficaci, così che le nuove generazioni siano una risorsa attiva per il nostro Paese. Sono proprio i giovani, infatti, ad aspirare ad un profondo cambiamento della società e ad un futuro più equo e armonioso.



Ultime notizie

Dacci oggi il nostro pane quotidiano: focus sulla mobilità umana

In occasione della Giornata del Migrante e del Rifugiato, la mobilità umana è il nuovo focus della Campagna Caritas-FOCSIV. Un fenomeno che ha molti volti, tra cui quello spesso poco considerato  dei cosiddetti sfollati interni. È proprio a loro che è dedicato in particolare il Messaggio di Papa Francesco in occasione della 106a Giornata del Migrante e

Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2020

“Come Gesù Cristo, costretti a fuggire” Gli “sfollati interni” è la categoria cui Papa Francesco ha dedicato il Messaggio per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato del 27 settembre prossimo. Per sensibilizzare al problema delle persone che devono spostarsi da una parte all’altra del proprio Paese, costrette in questo da gravi situazioni di

Carbonera in formazione!

Ciclo di incontri per capire cosa significa avviare un Centro di Ascolto Volontari in prima linea nel servizio ma ancora prima nella formazione, all’insegna del Bene che va fatto bene! Si è concluso ieri il percorso formativo con la Caritas di Carbonera per capire cosa significa avviare un CENTRO DI ASCOLTO all’interno della comunità. Un

Congedo Anno di Volontariato Sociale (AVS) 2020

“BUONA STRADA RAGAZZE E RICORDATEVI CHE NOI CI SIAMO… E CHE LA CHIESA NON VI MOLLA!!!” Venerdi abbiamo salutato Valentina, Sara e Alice, che hanno celebrato e festeggiato con noi la conclusione di un anno intenso di servizio e formazione con Caritas! Quando si inizia l’AVS, ad ottobre, le aspettative sono tante ma anche incerte