DAI IL TUO SOSTEGNO ALLE POPOLAZIONI COLPITE! DONA ORA

I paesi più severamente colpiti sono Sud Sudan, Somalia, Nigeria e Yemen

Sud Sudan

Tratto dall’articolo di Italia Caritas “El Nino imperversa ma la crisi è fatta dall’uomo“.

Da mesi vaste regioni dell’Africa, in particolare Corno d’Africa, regione del Lago Ciad (nord-est della Nigeria, Camerun, Niger) e parte dell’Africa orientale e meridionale sono colpite da una crisi alimentare profonda ed estesa, provocata da guerra, instabilità e siccità. Una crisi che per inerzia intellettuale molti attribuiscono alla natura, e alla effettiva scarsità di precipitazioni, provocata dal fenomeno planetario noto come El Niño. Ma che in realtà è un chiaro esempio di crisi man made (“fatta dall’uomo”).

Si tratta di una crisi paragonabile, per magnitudo, a quella del 2011, a causa della quale nel Corno d’Africa morirono oltre 250 mila persone, ma con un’estensione geografica maggiore, tanto da spingere alti funzionari dell’Onu a definirla come «la peggiore crisi umanitaria dal 1945 a oggi». I paesi più severamente colpiti sono Sud Sudan, Somalia, Nigeria e Yemen (unico paese non africano), dove circa 20 milioni persone soffrono la fame e dove, secondo l’Unicef, 1,4 milioni di bambini rischiano di morire per malnutrizione.

 

Leggi tutto l’articolo


notizie

Si aggrava la crisi alimentare in Africa. Caritas rinnova l’appello alla solidarietà

Continua a mietere vittime la gravissime crisi alimentare dovuta al terribile connubio tra  guerra,  siccità, aumento ei prezzi del cibo ed estrema vulnerabilità  delle popolazioni rurali,  che sta colpendo vaste aree del continente africano. Nonostante gli appelli delle agenzie delle Nazioni Uniti, del Santo Padre, delle Chiese africane e delle organizzazioni non governative, persiste l’indifferenza