FIGLI DI UN LA MINORE - CARITAS TARVISINA

FIGLI DI UN LA MINORE

Gli amici di Ritmi e Danze dal Mondo vi invitano allo spettacolo FIGLI DI UN LA MINORE presentato da IL TAPPETO DI IQBAL che si terrà sabato 20 dicembre alle ore 20.30 presso Teatro Di Villa Benzi – Caerano di San Marco.

I ragazzi del quartiere Barra di Napoli raccontano la loro alternativa alla malavita. Lo spettacolo dei giovani ragazzi di strada del quartiere di Barra di Napoli afflitto dalla piaga di Camorra vede gli ex ragazzi di strada promotori in Italia di una possibilità. I giovani ragazzi che girano in Italia con lo spettacolo “Figli di un La minore” raccontano un altro punto di vista, di chi la strada l’ha vissuta in maniera negativa e che oggi in strada, attraverso le azioni sociali, la vivono per “togliere le perle ai porci”.

Alla fine dello spettacolo è previsto lo scambio ed uno spettacolo musicale.

 

Guarda la locandina

 

 


Ultime notizie

Congedo Anno Volontariato Sociale 2021

Venerdì 24 settembre abbiamo salutato Chiara, Matilde e Sofia che, insieme a Tommaso, hanno concluso un anno di servizio e formazione con Caritas Tarvisina. Quando si inizia l’AVS, ad ottobre, le aspettative sono tante ma anche incerte e confuse: i giovani che intraprendono questo percorso, prendono una decisione importante: dedicare un intero anno a sé stessi,

Un aiuto concreto ai rifugiati afghani

La nostra Caritas ha reso concreta, ancora una volta, carità e fratellanza attraverso l’aiuto a cittadini afghani che stanno soffrendo le conseguenze della crisi umanitaria in Afghanistan. “È stata una indicazione precisa del nostro Vescovo per un’accoglienza immediata e gratuita di questi fratelli duramente provati, in fuga dal loro Paese” spiega il direttore della nostra

Ascoltiamo il silenzio – 8 ottobre 2021

Circa 150 persone hanno partecipato, venerdì 8 ottobre, in Casa della Carità, ad “Ascoltiamo il silenzio”, il momento di preghiera per i migranti morti durante il loro viaggio che Caritas Tarvisina organizza ogni primo venerdì di ottobre dal 2014. Un intenso tempo di preghiera, accompagnati dal Vescovo don Michele e dall’imam senegalese Aly Youm, caratterizzato