STA A NOI: brevi aggiornamenti e chiusure estive - CARITAS TARVISINA

STA A NOI: brevi aggiornamenti e chiusure estive

Ad oggi più di 200 famiglie si sono rivolte agli sportelli del fondo di comunità “Sta a noi”

Il progetto diocesano di solidarietà “Sta a noi”, che prevede un “Fondo di comunità” e il “Microcredito per le imprese”, è nato a sostegno delle famiglie e delle attività economiche che stanno maggiormente soffrendo per le conseguenze della pandemia. È partito con una dotazione iniziale, assicurata dalla Diocesi di Treviso, di 550 mila euro, derivanti soprattutto dai fondi dell’8xMille, che è stata incrementata dalle numerose donazioni di famiglie, parrocchie, aziende e gruppi, per un importo che supera i 90 mila euro (dati al 31 luglio).

Ad oggi le famiglie in difficoltà che si sono rivolte al Fondo di Comunità sono più di 200. Di queste 175 hanno concluso i colloqui d’ascolto, in cui gli operatori fiduciari degli sportelli accompagnano la famiglia nella compilazione della domanda di contributo. L’84% delle richieste sono state accolte, un’8% sono in corso di valutazione dalla commissione e il 9% restate ha avuto esito negativo, in erano situazioni di difficoltà già conclamate prima della pandemia; in questo caso sono state comunque prese in carico e indirizzate ad altre forme di aiuto. Gli aiuti economici concessi alle famiglie al 31 luglio ammontano a circa 250 mila euro.

Solo pochi giorni di chiusura, nel mese di agosto, per gli sportelli, per permettere il riposo dei volontari impegnati ad accogliere le persone con le loro storie, e ad accompagnarle nel percorso di domanda dei contributi. La mail di ciascuna sede, comunque, rimane attiva per richieste o segnalazioni che saranno prese in carico al più presto.

Per sostenere l’iniziativa economicamente ricordiamo i dati del conto corrente, intestato a Servitium Emiliani Onlus presso Banca Etica, attraverso il quale è possibile fare una donazione per STA A NOI, con la possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali previste dalla legge per le erogazioni liberali.

Conto corrente donazioni STA A NOI:

IBAN IT19L0501812000000017039181

Causale: offerta progetto Fondo di Comunità

Altre possibilità per contribuire sono la donazione del 5xMille, indicando il codice fiscale: 94118050262 Servitium Emiliani Onlus, oppure porre la propria firma, nella Dichiarazione dei redditi, sulla destinazione dell’8xMille alla Chiesa cattolica che, come succede a Treviso, può così destinare fondi a progetti di sostegno alle persone in difficoltà.

LEGGI ALTRE INFORMAZIONI DALLA SEZIONE DEL PROGETTO STA A NOI (DESCRIZIONE DELL’INIZIATIVA, SPORTELLI, MODALITÀ DI ACCESSO)


Ultime notizie

Terra Santa – emergenza Medioriente (aggiornamento aprile 2024)

Questa nuova drammatica fase del pluridecennale conflitto israelo-paestinese, innescata il 7 ottobre dall’attacco terroristico di Hamas, ha raggiunto proporzioni immani, con violenze inaccettabili non solo a Gaza e in Israele, ma in tutta la Cisgiordania e in Libano. La tensione è ormai altissima in tutta la regione, con episodi bellici e terroristici in Siria, Iran,

Siria: testimonianza ad un anno dal sisma

La testimonianza di Davide Chiarot da Homs, un nostro ex operatore Caritas che si trova in Siria Davide si trova in Siria da più di un anno dopo aver terminato il periodo di formazione come consacrato nel Movimento dei Focolari. Da Treviso ad Homs. Cosa ti ha portato in Siria? Alcuni anni fa ho avvertito

Tutto è possibile. Il volontariato in Caritas

Si è svolta martedì 19 marzo la presentazione del volume “Tutto è possibile. Il volontariato in Caritas: dati e riflessioni”, che riporta i dati dell’indagine condotta a livello nazionale da Caritas Italiana nel corso del 2023 sulla presenza del volontariato nei servizi e nelle opere Caritas, mediante un approccio quantitativo (mappatura della presenza del volontariato

Doposcuola – progetto “Sali in cattedra!”

Attività di volontariato e PCTO nei doposcuola del territorio La collaborazione tra Fondazione Caritas Treviso e CSV Centro di Servizio per il volontariato ha dato vita ad un nuovo progetto, rivolto a studenti e studentesse disponibili ad impegnarsi in un servizio nei doposcuola. Nel nostro territorio, infatti, sono numerose le esperienze attivate, 14 doposcuola rivolti