42° convegno nazionale delle Caritas diocesane - CARITAS TARVISINA

42° convegno nazionale delle Caritas diocesane

42° Convegno nazionale delle Caritas diocesane. Camminare insieme sulla via degli ultimi

Si apre oggi alle ore 16, a Rho, presso il Centro Congressi Stella Polare, il 42° Convegno nazionale delle Caritas diocesane che vede riunite oltre 500 persone, tra direttori e collaboratori di Caritas diocesane e di Caritas Italiana.

“C’è fame di cibo, ma anche di compagnia, c’è fame di consolazione, di amicizia, di buonumore” ha sottolineato ieri papa Francesco all’Angelus. E proprio all’insegna del buonumore inizieranno i lavori dei convegnisti, con uno sketch ironico dell’attore Germano Lanzoni su Milano, i milanesi, la Caritas. A seguire i saluti dell’arcivescovo di Milano, Mons. Mario Delpini e delle autorità civili.

Interverranno poi il neopresidente della Conferenza episcopale italiana, il card. Matteo Maria Zuppi e Mons. Carlo Roberto Maria Redaelli, arcivescovo di Gorizia e presidente di Caritas Italiana. “La Carità principio fondante del cammino sinodale” sarà il tema della relazione affidata a mons. Valentino Bulgarelli, sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana.

In serata sono previsti incontri tematici su:

–      giovani, con l’esperienza delle Young Caritas

–      comunicazione, su “comunicare carità e territori”, con la partecipazione dello scrittore Eraldo Affinati e la sua testimonianza sull’esperienza delle scuole Penny Wirton

–      politiche migratorie, con la presentazione di un quaderno che evidenzia l’assenza dimpolitiche integrate relative alle migrazioni nel PNRR.

La concomitanza con la Giornata Mondiale del Rifugiato aggiunge infatti ulteriori spunti di riflessione al confronto dei convegnisti, sia in tema di politiche migratorie, sia in tema di accoglienza.

Per ciò che concerne la politica viene messa in rilievo l’assenza di un progetto politico-normativo sulla presenza dei cittadini migranti nel nostro Paese, che riduce i diritti dei migranti sia sul piano civile che sociale. A questo si affianca la necessità di un superamento organico della cosiddetta Bossi-Fini e dell’approvazione di una nuova legge sulla cittadinanza orientata soprattutto verso le giovani generazioni.

Sull’accoglienza si sottolinea la necessità di un’attenzione globale per evitare che vi siano distinzioni tra profughi. L’estensione anche agli ucraini del progetto APrI vuole proprio porre l’accento sull’accoglienza diffusa, che coinvolge famiglie e comunità. L’acronimo APrI richiama i quattro verbi che il Papa ripete spesso parlando di migranti: accogliere, proteggere, promuovere, integrare. Non ci si concentra sulla vita passata dei migranti accolti ma sulle loro potenzialità e su quanto possono offrire alla comunità in cui vivono e si sposta l’asse dell’attenzione sulle famiglie tutor che li seguono e sull’impegno comune quotidiano nell’apportare un cambiamento culturale sul tema dell’integrazione e del bene comune. Lanciato due anni fa da Caritas Italiana, il progetto ha consentito di accogliere centinaia di persone da vari Paesi, rafforzando il loro percorso di autonomia e le stesse comunità.

Dei profughi arrivati nel nostro Paese dall’Ucraina 12.700, di cui oltre 5.600 minori, sono stati già accolti in 145 Diocesi. Durante il Convegno sarà possibile inoltre visitare la mostra “Anatomia di un’accoglienza” frutto di una ricerca e narrazione sui Corridoi Umanitari della Caritas Italiana/CEI.

I momenti assembleari si svolgeranno con l’aiuto di Paolo LAMBRUSCHI, inviato di “Avvenire” e saranno trasmessi in diretta web tramite il canale youtube di Caritas Italiana.

 

 PROGRAMMA

:: LUNEDÌ 20 GIUGNO 2022 ::
16.00 | Accoglienza
Sketch ironico su Milano, i milanesi, la Caritas
Germano LANZONI, attore
Saluto di S.E. Mons. Mario DELPINI, arcivescovo di Milano e delle autorità presenti
Preghiera
Interventi di:
S.Em. Card. Matteo Maria ZUPPI, arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza Episcopale Italiana
S.E. Mons. Carlo Roberto Maria REDAELLI, presidente di Caritas Italiana
18.00 | “La Carità principio fondante del cammino sinodale”
Mons. Valentino BULGARELLI, sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana
21.00 | Incontro con i delegati giovani (< 30 anni)  –    Incontro Comunicare carità e territorio –       Presentazione Quaderno PNRR e politiche migratorie
:: MARTEDÌ 21 GIUGNO 2022 ::
08.30 | Preghiera e lectio
“«Allora Noemi si alzò con le sue nuore…»: fame di pane e di relazioni”
Lidia MAGGI, pastora battista
09.00 | Testimonianze sulle TRE VIE: degli ultimi, del Vangelo, della creatività
Orchestra Esagramma
09.30 | Relazione teologico-pastorale sulle TRE VIE: degli ultimi, del Vangelo, della creatività
Mons. Pierangelo SEQUERI, teologo, musicologo, docente del Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II, consultore del Sinodo dei vescovi sulla sinodalità
Coadiuvato dall’Orchestra Esagramma
11.00 | Pausa
11.30 | Lavori ai tavoli di confronto sul percorso delle Diocesi/Delegazioni sulle TRE VIE
15.30 | Spostamento a Milano centro
17.30 | Celebrazione eucaristica in Duomo*
presiede: S.E. Mons. Mario DELPINI, arcivescovo di Milano
:: MERCOLEDÌ 22 GIUGNO 2022 ::
08.30 | Preghiera e lectio
“«Venite a mangiare»: l’evangelo del Risorto”
Lidia MAGGI, pastora battista
09.00 | Testimonianza sulle TRE VIE
Suor Simona CHERICI, Fraternità della Visitazione Piandiscò (AR)
09.30 | Le TRE VIE (degli ultimi, del Vangelo, della creatività) calate nelle sfide di oggi
Suddivisione in quattro Assemblee tematiche
1 | “Chiesa-Caritas in risposta al grido dei poveri e della terra”
Padre Michel ABBOUD, presidente di Caritas Libano
2 | “Chiesa-Caritas in equilibrio tra emergenza, quotidianità e futuro nella sfida della sostenibilità”
Chiara GIACCARDI, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
3 | “Chiesa-Caritas alle prese con la sfida di un’economia giusta (gestione dei servizi, economia circolare, sostenibilità)”
Leonardo BECCHETTI, docente di Economia politica, Università Tor Vergata, Roma
4 | “Chiesa-Caritas nella dimensione locale ma dentro la sfida globale: quale territorio e in quale relazione”
Elena GRANATA, docente di Urbanistica, Politecnico di Milano
Dibattito in ciascuna assemblea tra relatore e pubblico
11.00 | Pausa
11.30 | Lavori ai tavoli di confronto
“Spunti e piste per la Caritas del futuro”
15.30 | Ripresa dei lavori ai tavoli di confronto
17.30 Presentazione dell’audiolibro Caritas-RERUM “Eccomi”, su testi di suor Maria Laura Mainetti
19.00 Celebrazione eucaristica
21.00 Note di Pace: voci e suoni dall’Ucraina”
padre Vyacheslav GRYNEVYCH, segretario generale di Caritas-Spes Ucraina
Tetiana STAWNICHY, presidente di Caritas Ucraina
Mira MILAVEC, Caritas-Spes Ucraina
Amina KRVAVAC, direttrice esecutiva del Wcm (War Childhood Museum), il museo dell’infanzia di guerra di Sarajevo
Marco TARQUINIO, direttore di “Avvenire”
don Stefano STIMAMIGLIO, direttore di “Famiglia Cristiana”
“La Musica Unisce”, con la violinista russa Ksenia Milas e il violinista ucraino Oleksandr Semchuk
:: GIOVEDÌ 23 GIUGNO 2022 ::
08.30 Preghiera e lectio
“«Scoperchiarono il tetto»: una comunità creativa”
Lidia MAGGI, pastora battista
09.00 Testimonianza sulle TRE VIE
Vincenzo LINARELLO, presidente di GOEL – Gruppo Cooperativo
09.30 Tavola rotonda con i giovani
modera: Luca CEREDA, giornalista
10.30 Sintesi del confronto
“Quali prospettive si aprono oggi per Caritas?”
padre Giacomo COSTA s.j., presidente della Fondazione Culturale San Fedele e consultore della Segreteria generale del Sinodo dei vescovi
11.00 Pausa
11.30 Orientamenti per un cammino comune
don Marco PAGNIELLO, direttore di Caritas Italiana
12.00 Celebrazione eucaristica
presiede: S.E. Mons. Carlo Roberto Maria REDAELLI, arcivescovo di Gorizia e presidente di Caritas Italiana

Ultime notizie

Progetto “Pozzi in Togo”: ringraziamento e sostegno

Vi riportiamo, di seguito, la lettera, le foto e i video che abbiamo ricevuto da padre don Francis Barandao per ringraziare delle numerose e generose donazioni che sono arrivate per assicurare l’acqua in diversi villaggi del Togo. La tua donazione, oltre che essere importante per sostenere queste persone, rappresenta, per noi, un segno tangibile di

Rapporto nazionale Caritas sul volontariato

Presentato oggi il secondo Rapporto nazionale Caritas sul volontariato. La presentazione è avvenuta a Roma, nel contesto dell’incontro dei referenti diocesani Caritas del volontariato: un evento in linea con gli obiettivi strategici per il quinquennio 2023-2027, che prevedono “un’attenzione specifica al volontariato e all’educazione al servizio”. Caritas Italiana, sin dall’indagine sul volontariato promossa nel 2023,

Venite e Vedrete 2024: sogno di Dio

di don Bruno Baratto, coordinatore ad interim di Caritas Tarvisina “Venite e vedrete!” dice Gesù in Gv 1,39 ai primi due che desiderano sapere chi Lui sia. Ormai da nove anni Caritas Tarvisina ha ripreso questo invito per la giornata in cui apre le porte della Casa della Carità a chi voglia conoscere di prima

Il Bilancio 2023: la speranza è un cammino fatto insieme

Educazione alla pace, accoglienza, promozione umana e giustizia sociale alcuni dei capitoli del documento. “E’ urgente ritrovare l’ampio respiro di sognare e lottare per un mondo migliore. Non da soli, ma insieme, ritrovando la dimensione del «noi»”. Il racconto di un anno intenso, particolare, quello che emerge dalle pagine del Bilancio Sociale 2023 della nostra