Primi mesi di servizio per i giovani dell'AVS - CARITAS TARVISINA

Primi mesi di servizio per i giovani dell’AVS

“L’incontro forte, costante, impegnativo e sorprendente con situazioni di emarginazione e povertà è ciò che ci muove in un percorso di formazione integrale della persona; ogni incontro con l’Altro ci cambia, ci mette in discussione e ci arricchisce perché una volta che lo abbiamo sperimentato non siamo più quelli di prima”

Siamo Martina, Chiara e Giorgio, tre giovani della Diocesi. A partire dallo scorso ottobre abbiamo scelto di vivere un anno diverso, accogliendo la proposta dell’Anno di Volontariato Sociale (AVS) con Caritas Tarvisina. Ci è stato presentato come “un tempo donato”, ma è anche un tempo che ci stiamo donando per scoprire meglio noi stessi, entrando in contatto con tante situazioni che altrimenti non avremmo notato, e soprattutto incontrando persone che solitamente “non ci si sforza” di conoscere. Più concretamente ci siamo messi a servizio di Caritas e di altre realtà presenti nel nostro territorio, che con essa collaborano, iniziando un percorso di accoglienza e ascolto dei bisogni degli “ultimi” nelle varie mansioni in cui ci dividiamo: stando nel centro d’ascolto diocesano oppure servendo in mensa, contribuendo a diffondere nelle scuole con gli operatori i valori che Caritas promuove, spendendoci in altre realtà come mercatini solidali e doposcuola parrocchiali in cui si viene incontro a situazioni di povertà educativa… e molto altro ancora.

Abbiamo anche colto in questi giorni vicini al Natale la possibilità di passare una settimana di vita comunitaria, in cui nella semplicità abbiamo condiviso le nostre giornate di servizi e anche del tempo libero. Un’occasione importante per approfondire la nostra conoscenza reciproca, ma anche per soffermarci su questo cammino intrapreso e per metabolizzare quanto vissuto fino ad ora, dandoci del tempo di condivisione e dei momenti di formazione curati dall’equipe Caritas. Sono tanti gli elementi che compongono e nutrono il nostro Anno di Volontariato Sociale: incontro, impegno, ascolto, attenzione, cura, condivisione, servizio – tutti elementi che hanno come orizzonte comune la realizzazione di una fraternità universale, che ha nel Vangelo le sue radici, a partire dal piccolo contributo che ognuno può ed è chiamato a dare, per sentirsi sempre più parte attiva di questo mondo. L’incontro forte, costante, impegnativo e sorprendente con situazioni di emarginazione e povertà è ciò che ci muove in un percorso di formazione integrale della persona; ogni incontro con l’Altro ci cambia, ci mette in discussione e ci arricchisce perché una volta che lo abbiamo sperimentato non siamo più quelli di prima, non possiamo più essere indifferenti come lo eravamo prima: perché abbiamo visto dei volti, ascoltato delle voci, parlato con delle persone che non sono più distanti da noi. Quella promossa da Caritas è una solidarietà non solo del dare, ma soprattutto del farsi prossimi, dell’ascoltare e dell’accompagnare, della relazione e della dignità di ogni persona.

Dopo meno di due mesi sentiamo che l’impegno che abbiamo preso, anche in così poco tempo, ci ha fatto entrare in una grande famiglia con tante cose da insegnarci e raccontarci. Ci sentiamo già molto grati per questa esperienza che stiamo vivendo e ci auguriamo che il cammino che ci aspetta continui a far fiorire in noi frutti di bellezza.

Infine cogliamo l’occasione per augurarvi un Buon Natale!

 

Giorgio, Martina e Chiara

 


Ultime notizie

Progetto “Pozzi in Togo”: ringraziamento e sostegno

Vi riportiamo, di seguito, la lettera, le foto e i video che abbiamo ricevuto da padre don Francis Barandao per ringraziare delle numerose e generose donazioni che sono arrivate per assicurare l’acqua in diversi villaggi del Togo. La tua donazione, oltre che essere importante per sostenere queste persone, rappresenta, per noi, un segno tangibile di

Rapporto nazionale Caritas sul volontariato

Presentato oggi il secondo Rapporto nazionale Caritas sul volontariato. La presentazione è avvenuta a Roma, nel contesto dell’incontro dei referenti diocesani Caritas del volontariato: un evento in linea con gli obiettivi strategici per il quinquennio 2023-2027, che prevedono “un’attenzione specifica al volontariato e all’educazione al servizio”. Caritas Italiana, sin dall’indagine sul volontariato promossa nel 2023,

Venite e Vedrete 2024: sogno di Dio

di don Bruno Baratto, coordinatore ad interim di Caritas Tarvisina “Venite e vedrete!” dice Gesù in Gv 1,39 ai primi due che desiderano sapere chi Lui sia. Ormai da nove anni Caritas Tarvisina ha ripreso questo invito per la giornata in cui apre le porte della Casa della Carità a chi voglia conoscere di prima

Il Bilancio 2023: la speranza è un cammino fatto insieme

Educazione alla pace, accoglienza, promozione umana e giustizia sociale alcuni dei capitoli del documento. “E’ urgente ritrovare l’ampio respiro di sognare e lottare per un mondo migliore. Non da soli, ma insieme, ritrovando la dimensione del «noi»”. Il racconto di un anno intenso, particolare, quello che emerge dalle pagine del Bilancio Sociale 2023 della nostra