La Caritas a Marcon al tempo del Covid 19 - CARITAS TARVISINA

La Caritas a Marcon al tempo del Covid 19

In questi difficili tempi la Caritas di Marcon, dopo un primo periodo di chiusura, ha cercato di affrontare al meglio la situazione sorta a causa del Covid 19. Grazie all’aiuto delle associazioni presenti sul territorio, sia parrocchiali che civili come la Proloco, ass. Genitori Malipiero e quelle giovanili Young Lab e privati cittadini , è nata una proficua collaborazione permettendo alla macchina degli aiuti di essere all’altezza del momento. Ai numerosi volontari già in attività se ne sono aggiunti altri e così, insieme coi vari gruppi associativi, la nuova sinergia collettiva è riuscita a far fronte alle crescenti richieste d’aiuto dei molti cittadini in stato di necessità; molti infatti anche gli italiani con problemi economici derivati dalla chiusura di attività lavorative a causa dell’epidemia che si sono visti costretti, loro malgrado, a ricorrere al nostro aiuto. Il Comune di Marcon ha deciso di utilizzare i soldi stanziati dal Governo non sotto forma di bonus spesa per acquisti di generi alimentari presso le rivendite e supermercati, bensì consegnando direttamente ai beneficiari dei kit di borse di alimenti pensati per nuclei familiari da 1 a 6 persone e più, così noi della Caritas con l’aiuto dei Servizi Sociali del Comune, ci siamo organizzati per le consegne che hanno una scadenza settimanale. I prodotti alimentari acquistati coi soldi pubblici stanziati permettono di fornire a circa 120 nuclei familiari (oltre 300 persone). E’ da sottolineare che i prodotti contenuti nei kit possono soddisfare le comuni esigenze di una famiglia; per esempio il kit base, come stabilito dal Comune, contiene pasta, riso, pomodoro, tonno, olio, legumi, farina, latte, miele, tè, camomilla, zucchero, caffè, marmellata, nocciolata, fette biscottate, pane, biscotti, formaggio, carne, verdure, uova e frutta. Da segnalare inoltre che ai prodotti acquistati dal Comune vanno aggiunti quelli offerti dalle numerose aziende, dai supermercati, dai negozi e quelli frutto delle collette alimentari che sono il segno tangibile della solidarietà nel nostro territorio.

Ai parroci della comunità di Marcon, Gaggio e San Liberale che sono sempre al nostro fianco, ai volontari che pur rischiando il contagio sono sempre in prima linea, al Sindaco, all’Assessore ai Servizi Sociali e a tutta l’Amministrazione Comunale nonché alle Assistenti del Servizio Sociale comunale vada il nostro grazie. Il lavoro alla Caritas è tanto, ma la soddisfazione di aver aiutato molte persone ci ripaga delle ore passate, guanti e mascherina, facendoci sentire parte di una comunità che, seppur distanziata, cammina insieme a passo svelto e sicuro verso un futuro più sereno.

La Responsabile Caritas di Marcon
Celestina Bonzuan


Ultime notizie

Progetto “Pozzi in Togo”: ringraziamento e sostegno

Vi riportiamo, di seguito, la lettera, le foto e i video che abbiamo ricevuto da padre don Francis Barandao per ringraziare delle numerose e generose donazioni che sono arrivate per assicurare l’acqua in diversi villaggi del Togo. La tua donazione, oltre che essere importante per sostenere queste persone, rappresenta, per noi, un segno tangibile di

Rapporto nazionale Caritas sul volontariato

Presentato oggi il secondo Rapporto nazionale Caritas sul volontariato. La presentazione è avvenuta a Roma, nel contesto dell’incontro dei referenti diocesani Caritas del volontariato: un evento in linea con gli obiettivi strategici per il quinquennio 2023-2027, che prevedono “un’attenzione specifica al volontariato e all’educazione al servizio”. Caritas Italiana, sin dall’indagine sul volontariato promossa nel 2023,

Venite e Vedrete 2024: sogno di Dio

di don Bruno Baratto, coordinatore ad interim di Caritas Tarvisina “Venite e vedrete!” dice Gesù in Gv 1,39 ai primi due che desiderano sapere chi Lui sia. Ormai da nove anni Caritas Tarvisina ha ripreso questo invito per la giornata in cui apre le porte della Casa della Carità a chi voglia conoscere di prima

Il Bilancio 2023: la speranza è un cammino fatto insieme

Educazione alla pace, accoglienza, promozione umana e giustizia sociale alcuni dei capitoli del documento. “E’ urgente ritrovare l’ampio respiro di sognare e lottare per un mondo migliore. Non da soli, ma insieme, ritrovando la dimensione del «noi»”. Il racconto di un anno intenso, particolare, quello che emerge dalle pagine del Bilancio Sociale 2023 della nostra