La notte dei senza dimora - CARITAS TARVISINA

La notte dei senza dimora

In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della povertà indetta dall’ONU, martedì 17 ottobre, la città di Treviso partecipa anche quest’anno alla manifestazione nazionale di sensibilizzazione e solidarietà nei confronti delle persone senza dimora. Promossa dal Tavolo permanente sulle povertà, con il patrocinio del Comune di Treviso, la settima edizione della Notte dei senza dimora Treviso è un invito a condividere con la comunità l’attenzione verso chi non ha una casa e con chi vive per strada quotidianamente, con l’obiettivo di creare occasioni in cui persone con diverse esperienze di vita possano conoscersi e confrontarsi.

Il Tavolo permanente sulle Povertà di Treviso istituito dall’Assessorato alla Comunità e coesione sociale del Comune di Treviso, a cui fa capo, è composta da Caritas, Caminantes, Civico 63, Cooperativa La Esse, Emporio Beato Erico, Operatori di strada delle Parrocchie di Treviso, Una mano per un sorriso, ACLI Treviso, Centro di Servizi Volontariato di Treviso, Sant’Egidio, Parrocchia di Santa Maria sul Sile, e propone quest’anno due appuntamenti proposti con il coinvolgimento di gruppi, associazioni e volontari locali per sensibilizzare la cittadinanza sui temi della povertà estrema e dell’emarginazione sociale.

Martedì 17 ottobre alle ore 19.30Nella giornata internazionale contro la povertà, Dal centro a via Pasubio è il percorso che inizia da via Venier 46, sede della Caritas Tarvisina, per arrivare in via Pasubio 17, sede Dormitorio Comunale, dove, ad accogliere i partecipanti, sarà proposto un concerto a cura di Gerardo Pozzi. Pianista e cantautore, vincitore della tredicesima edizione del Premio Nazionale Fabrizio De Andrè, Pozzi si esibirà con alcuni suoi brani originali, che si alterneranno alla lettura di racconti e aneddoti legati alla vita senza fissa dimora.

In contemporanea un gruppo di artisti inizierà a lavorare sulle pareti del dormitorio, un lavoro che proseguirà sabato 21 ottobre, dalle ore 9.30 alle 18.30. Una giornata in cui la struttura di via Pasubio aprirà le porte alla comunità e rinnoverà i propri spazi grazie al contributo degli artisti e dei cittadini che vorranno partecipare. Un vero e proprio open day che coinvolgerà la Compagnia Artistica Artescalza, Aps Prisma, il Collettivo Artistico Super Squalo Terrore e il Treviso Comic Book Festival, che hanno aderito al progetto e metteranno a disposizione la loro visione e creatività per realizzare degli interventi artistici nelle pareti dell’edificio. Durante la giornata il Word Caffè e il pranzo saranno non solo dei momenti di convivialità ma anche di scambio e riflessione collettiva.

Tutti possono partecipare ai due appuntamenti pubblici.

Per informazioni: nottesenzadimora@gmail.com e T 3425071267


Ultime notizie

Progetto “Pozzi in Togo”: ringraziamento e sostegno

Vi riportiamo, di seguito, la lettera, le foto e i video che abbiamo ricevuto da padre don Francis Barandao per ringraziare delle numerose e generose donazioni che sono arrivate per assicurare l’acqua in diversi villaggi del Togo. La tua donazione, oltre che essere importante per sostenere queste persone, rappresenta, per noi, un segno tangibile di

Rapporto nazionale Caritas sul volontariato

Presentato oggi il secondo Rapporto nazionale Caritas sul volontariato. La presentazione è avvenuta a Roma, nel contesto dell’incontro dei referenti diocesani Caritas del volontariato: un evento in linea con gli obiettivi strategici per il quinquennio 2023-2027, che prevedono “un’attenzione specifica al volontariato e all’educazione al servizio”. Caritas Italiana, sin dall’indagine sul volontariato promossa nel 2023,

Venite e Vedrete 2024: sogno di Dio

di don Bruno Baratto, coordinatore ad interim di Caritas Tarvisina “Venite e vedrete!” dice Gesù in Gv 1,39 ai primi due che desiderano sapere chi Lui sia. Ormai da nove anni Caritas Tarvisina ha ripreso questo invito per la giornata in cui apre le porte della Casa della Carità a chi voglia conoscere di prima

Il Bilancio 2023: la speranza è un cammino fatto insieme

Educazione alla pace, accoglienza, promozione umana e giustizia sociale alcuni dei capitoli del documento. “E’ urgente ritrovare l’ampio respiro di sognare e lottare per un mondo migliore. Non da soli, ma insieme, ritrovando la dimensione del «noi»”. Il racconto di un anno intenso, particolare, quello che emerge dalle pagine del Bilancio Sociale 2023 della nostra