Resoconto "Natale con Caritas" 2023 - CARITAS TARVISINA

Resoconto “Natale con Caritas” 2023

Raccolti più di 82 mila euro a sostegno della Casa della Carità e 10 mila euro per altri progetti ed emergenze sostenuti dalla Fondazione Caritas Treviso

 

Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a sostenere la campagna di solidarietà “Natale con Caritas”. Nel periodo dal 26 novembre al 7 gennaio sono stati raccolti un totale di 92 mila euro dalla Fondazione Caritas Treviso, quasi 82.000 euro per sostenere le spese di gestione e funzionamento della Casa della Carità per quattro mesi e mezzo di attività, fino al 15 maggio.

Con questa raccolta i donatori hanno contribuito ai pasti caldi delle persone senza fissa dimora presso la mensa della Casa della Carità, dove le cene vengono preparate dai volontari che dedicano con costanza e impegno duraturo il proprio tempo e le proprie competenze. In altri casi la donazione è stata fatta per contribuire all’accoglienza notturna, sostenendo le spese per il ristoro di una stanza accogliente, di una doccia calda e di una buona colazione offre il profumo di casa alle persone in difficoltà che si rivolgono alla nostra Caritas diocesana. Nel 2022 sono stati serviti oltre 15.000 pasti e offerte più di 6.000 notti a uomini e donne che vivono in situazione di povertà estrema e che in occasione dell’accoglienza che viene loro offerta raccontano le loro storie e condividono la speranza di una vita migliore.

Inoltre in questo periodo, di poco più di un mese, abbiamo ricevuto molte donazioni (quasi 7 mila euro) per le diverse emergenze che hanno caratterizzato il secondo semestre dell’anno (conflitto in Terra Santa, terremoti in Marocco, Turchia e Siria), circa 1.500 euro per l’emergenza Ucraina, oltre mille euro per le persone che si rivolgono al Centro di Ascolto diocesano e donazioni minori per progetti con le Chiese sorelle, in particolare per il Mali.

 

Casa della Carità

La Casa della Carità è un’opera segno della Diocesi di Treviso ed è un punto di riferimento per le persone senza dimora e coloro che vivono situazioni di vulnerabilità. Attualmente le difficoltà economiche che stanno pesando sulla vita di molte famiglie, hanno la loro ricaduta anche su questa realtà.

La Casa ha aperto i suoi Servizi di Accoglienza nel 2013; oggi questo luogo rappresenta un faro di speranza, offrendo, accanto alla risposta di alcuni bisogni primari, ascolto e accoglienza. L’impegno costante e fedele nel supportare chi è in difficoltà è ora seriamente messo alla prova dall’aumento vertiginoso dei costi, per le forniture alimentari e anche i costi delle utenze, soprattutto l’elettricità e il gas, triplicati rispetto agli anni precedenti. Ciò sta mettendo a dura prova le già limitate risorse della Casa della Carità e garantire il servizio è diventato molto impegnativo ed oneroso.

Il costo di un pasto è passato dai 4 euro del 2021 agli attuali 6 euro. Considerando che la mensa è aperta 365 giorni all’anno e che mediamente offre 70 pasti al giorno, questo incremento (140 euro al giorno) sta mettendo a dura prova la sostenibilità del servizio. Anche le famiglie della diocesi di Treviso stanno affrontando momenti di grande difficoltà e ciò ha portato ad una contrazione delle donazioni, che sovente sono, dato il grande senso di solidarietà del nostro territorio, orientate alle grandi emergenze (guerre, terremoti, alluvioni). Ciò acuisce le difficoltà di sostenimento dei Servizi.

In questo momento la Casa della Carità ha più che mai bisogno del sostegno della comunità. Ogni donazione contribuisce ad alimentare questo importante luogo. Permette a coloro, che altrimenti non avrebbero accesso a un pasto caldo o a un luogo sicuro dove dormire, di trovare una dimensione di “casa accogliente”. Il tempo presente sollecita ciascuno alla responsabilità. La solidarietà di tutti, è quel raggio di luce che dona un aiuto e una speranza a quanti nella nostra diocesi ne hanno più bisogno.

Se vuoi con sostenere la Casa della Carità, puoi fare la tua donazione attraverso bonifico bancario (causale “Casa della Carità”) al braccio operativo Fondazione Caritas Treviso:IBAN: IT55 H 08399 12000 000000318111

Aiutaci a sostenere le spese per il resto dell’anno.

Adotta la mensa e l’accoglienza notturna della Casa della Carità! DONA ORA


Ultime notizie

Terra Santa – emergenza Medioriente (aggiornamento aprile 2024)

Questa nuova drammatica fase del pluridecennale conflitto israelo-paestinese, innescata il 7 ottobre dall’attacco terroristico di Hamas, ha raggiunto proporzioni immani, con violenze inaccettabili non solo a Gaza e in Israele, ma in tutta la Cisgiordania e in Libano. La tensione è ormai altissima in tutta la regione, con episodi bellici e terroristici in Siria, Iran,

Siria: testimonianza ad un anno dal sisma

La testimonianza di Davide Chiarot da Homs, un nostro ex operatore Caritas che si trova in Siria Davide si trova in Siria da più di un anno dopo aver terminato il periodo di formazione come consacrato nel Movimento dei Focolari. Da Treviso ad Homs. Cosa ti ha portato in Siria? Alcuni anni fa ho avvertito

Tutto è possibile. Il volontariato in Caritas

Si è svolta martedì 19 marzo la presentazione del volume “Tutto è possibile. Il volontariato in Caritas: dati e riflessioni”, che riporta i dati dell’indagine condotta a livello nazionale da Caritas Italiana nel corso del 2023 sulla presenza del volontariato nei servizi e nelle opere Caritas, mediante un approccio quantitativo (mappatura della presenza del volontariato

Doposcuola – progetto “Sali in cattedra!”

Attività di volontariato e PCTO nei doposcuola del territorio La collaborazione tra Fondazione Caritas Treviso e CSV Centro di Servizio per il volontariato ha dato vita ad un nuovo progetto, rivolto a studenti e studentesse disponibili ad impegnarsi in un servizio nei doposcuola. Nel nostro territorio, infatti, sono numerose le esperienze attivate, 14 doposcuola rivolti