Parte il nuovo progetto scuola - CARITAS TARVISINA

Parte il nuovo progetto scuola

Driiin! E’ ora di alzarsi, siamo nel 2017/2018. Suona la campanella e inizia un altro anno di scuola. Un attimo, c’è tutto nello zaino? Si…no…si, dai si parte. I ragazzi e i loro insegnanti ci aspettano e non bisogna ritardare. Anche quest’anno hanno risposto sì alla nostra proposta formativa numerose scuole, molte classi, tantissimi ragazzi e i loro insegnanti. Lo scorso anno scolastico abbiamo percorso 3692 Km nel territorio della nostra diocesi. Siamo arrivati stanchi ma felici! Quanti incontri, quanti volti, quante parole, quante domande, quante risposte. Abbiamo deciso di raccogliere il racconto della presenza di Caritas Tarvisina in alcune scuole della Diocesi di Treviso nell’anno scolastico 2016/2017, in un piccolo strumento per condividere, con tutti gli attori del mondo ecclesiale e laico che sono direttamente o indirettamente interessati all’educazione/formazione delle nuove generazioni, alcune indicazioni che sono emerse incontrando tanti ragazzi/giovani e i loro insegnanti. Il desiderio è quello di provare a tessere una rete di relazioni, in grado di rafforzare alleanze già in essere e magari aprirne di nuove.

Abbiamo incontrato i ragazzi in uno dei loro contesti di vita, la scuola, che è passaggio cruciale nella costruzione del loro progetto di vita. Sono loro, assieme ai loro insegnanti, che hanno dato vita a questo report affidandoci il compito di continuare a stare con loro in una relazione di autentico ascolto. Ci auguriamo inoltre, che questo strumento diventi una possibilità per i ragazzi di esprimere i loro pensieri, i loro sentimenti, le loro difficoltà, i loro timori. Noi abbiamo scelto di accoglierli così come loro si offrono, convinti che una loro presenza sia più che mai necessaria per dare un nuovo respiro di speranza al mondo.

Durante l’estate ci siamo riposati ma abbiamo anche preparato il nuovo viaggio ed ora che siamo vicini alla partenza c’è un po’ di timore ma anche tanto entusiasmo e curiosità, quella curiosità che accompagna chi affronta un viaggio come occasione per nuove scoperte. Lo zaino lo abbiamo riempito di tante novità ma sappiamo che dovremo prenderne altri per riempirli di tutto quello che ci daranno i ragazzi e gli insegnanti. Sì perché, lo scorso anno scolastico avevamo tante cose da consegnare e poi ci siamo accorti di averne portate via con noi molte di più. Caritas guarda che fai tardi …. Arriviamo, Arriviamo!



Ultime notizie

Progetto “Pozzi in Togo”: ringraziamento e sostegno

Vi riportiamo, di seguito, la lettera, le foto e i video che abbiamo ricevuto da padre don Francis Barandao per ringraziare delle numerose e generose donazioni che sono arrivate per assicurare l’acqua in diversi villaggi del Togo. La tua donazione, oltre che essere importante per sostenere queste persone, rappresenta, per noi, un segno tangibile di

Rapporto nazionale Caritas sul volontariato

Presentato oggi il secondo Rapporto nazionale Caritas sul volontariato. La presentazione è avvenuta a Roma, nel contesto dell’incontro dei referenti diocesani Caritas del volontariato: un evento in linea con gli obiettivi strategici per il quinquennio 2023-2027, che prevedono “un’attenzione specifica al volontariato e all’educazione al servizio”. Caritas Italiana, sin dall’indagine sul volontariato promossa nel 2023,

Venite e Vedrete 2024: sogno di Dio

di don Bruno Baratto, coordinatore ad interim di Caritas Tarvisina “Venite e vedrete!” dice Gesù in Gv 1,39 ai primi due che desiderano sapere chi Lui sia. Ormai da nove anni Caritas Tarvisina ha ripreso questo invito per la giornata in cui apre le porte della Casa della Carità a chi voglia conoscere di prima

Il Bilancio 2023: la speranza è un cammino fatto insieme

Educazione alla pace, accoglienza, promozione umana e giustizia sociale alcuni dei capitoli del documento. “E’ urgente ritrovare l’ampio respiro di sognare e lottare per un mondo migliore. Non da soli, ma insieme, ritrovando la dimensione del «noi»”. Il racconto di un anno intenso, particolare, quello che emerge dalle pagine del Bilancio Sociale 2023 della nostra