A PROPOSITO DI POVERTÀ - Dal Rapporto Oxfam 2020 - CARITAS TARVISINA

A PROPOSITO DI POVERTÀ – Dal Rapporto Oxfam 2020

A PROPOSITO DI POVERTÁ

Dal Rapporto Oxfam 2020

Il povero è una persona che non sceglie di vivere in quella determinata situazione ma che ci si trova per cause di forza maggiore. Può essere rappresentato da chiunque, in qualsiasi momento della vita e quando meno ci si aspetta. La povertà, in sé, è uno status di vita che viene dettato da situazioni, fatalità, coincidenze e sfortune, e per questo imposto da parte di altri o di “altro”. Dalla povertà prendono poi forma le disuguaglianze, l’iniquità, le differenze e il giudizio negativo dell’altro, negando conseguentemente la speranza e la dignità a molte persone.

Nel mondo che oggigiorno viviamo, a livello patrimoniale, l’1% più ricco detiene oltre il doppio della ricchezza posseduta da circa 7 miliardi di persone. Allo stesso tempo, 2.153 miliardi di persone detengono più ricchezza di 4,6 miliardi di persone: questo significa che è quasi il 60% della popolazione globale.

In Italia, in modo particolare, il 10% più ricco possiede più di 6 volte la ricchezza del 50% più povero dei nostri connazionali. Questo dato è impressionante, se si pensa che la quota è cresciuta del 7,6% in soli 20 anni.

Nel rapporto “Time to care – Aver cura di noi”di Oxfam si evidenziano delle disuguaglianze che stimolano ad un elevato senso di ingiustizia e insicurezza sociale. Al centro di tutto ciò c’è il lavoro e la dignità che esso restituisce: un argomento, questo, molto dibattuto, poco tutelato e scarsamente retribuito in particolare per quanto riguarda donne, madri e giovani che guardano al futuro con gli occhi della speranza. Tuttavia, solo politiche mirate a combattere le disuguaglianze potranno correggere il divario enorme che c’è tra ricchi e poveri. In Italia sono ricchi i figli dei ricchi e sono poveri i figli dei poveri: le condizioni socio-economiche, quindi, si tramandano di generazione in generazione. Immediato, dunque, ribadire che servono interventi efficaci, così che le nuove generazioni siano una risorsa attiva per il nostro Paese. Sono proprio i giovani, infatti, ad aspirare ad un profondo cambiamento della società e ad un futuro più equo e armonioso.



Ultime notizie

Progetto “Pozzi in Togo”: ringraziamento e sostegno

Vi riportiamo, di seguito, la lettera, le foto e i video che abbiamo ricevuto da padre don Francis Barandao per ringraziare delle numerose e generose donazioni che sono arrivate per assicurare l’acqua in diversi villaggi del Togo. La tua donazione, oltre che essere importante per sostenere queste persone, rappresenta, per noi, un segno tangibile di

Rapporto nazionale Caritas sul volontariato

Presentato oggi il secondo Rapporto nazionale Caritas sul volontariato. La presentazione è avvenuta a Roma, nel contesto dell’incontro dei referenti diocesani Caritas del volontariato: un evento in linea con gli obiettivi strategici per il quinquennio 2023-2027, che prevedono “un’attenzione specifica al volontariato e all’educazione al servizio”. Caritas Italiana, sin dall’indagine sul volontariato promossa nel 2023,

Venite e Vedrete 2024: sogno di Dio

di don Bruno Baratto, coordinatore ad interim di Caritas Tarvisina “Venite e vedrete!” dice Gesù in Gv 1,39 ai primi due che desiderano sapere chi Lui sia. Ormai da nove anni Caritas Tarvisina ha ripreso questo invito per la giornata in cui apre le porte della Casa della Carità a chi voglia conoscere di prima

Il Bilancio 2023: la speranza è un cammino fatto insieme

Educazione alla pace, accoglienza, promozione umana e giustizia sociale alcuni dei capitoli del documento. “E’ urgente ritrovare l’ampio respiro di sognare e lottare per un mondo migliore. Non da soli, ma insieme, ritrovando la dimensione del «noi»”. Il racconto di un anno intenso, particolare, quello che emerge dalle pagine del Bilancio Sociale 2023 della nostra