Afghanistan: grave crisi umanitaria - CARITAS TARVISINA

Afghanistan: grave crisi umanitaria

Tutto il mondo segue con apprensione gli avvenimenti che stanno avendo luogo in Afghanistan: dopo una guerra di venti anni, il ritiro delle forze armate statunitensi lascia il paese in un tragico baratro. La tragedia del popolo afghano, le immagini che ci giugnono, il susseguirsi delle notizie non possono che provocare dolore e ottenere la nostra preocupazione.

Assieme al contingente italiano ad Herat e personale delle ambasciate, molti afghani (principalmente ex collaboratori Isaf/Nato) e le loro famiglie sono stati portati a salvo attraverso ponti aerei italiani; anche alcuni sacerdoti, religiosi e religiose sono arrivati in Italia (leggi la testimonianza di padre Giovanni Scalese sull’articolo La Vita del Popolo).

Con l’ultimo volo italiano decollato dall’aeroporto di Kabul, venerdì 27 agosto, si è conclusa l’operazione Aquila Omnia, che ha consentito di evacuare in Italia quasi 5.000 cittadini afghani che negli anni scorsi avevano collaborato con le autorità italiane e perciò erano a rischio di ritorsione da parte del nuovo regime dei talebani. L’accoglienza di queste persone è coordinata dal Ministero dell’Interno e le Prefetture. Molte sono le disponibilità giunte dalle Caritas diocesane in tutto il territorio nazionale, non solo per l’accoglienza ma anche per l’attivazione di procedure di ricongiungimento familiare al fine di provare a mettere in sicurezza le persone rimaste in Afghanistan.

Leggi l’interessante articolo “Cosa succede ora agli afghani arrivati in Italia” di Isaia Invernizzi, pubblicato dal giornale on-line Il Post.

Al momento Caritas Tarvisina, in collegamento con Caritas Italiana, raccoglie donazioni attraverso bonifico bancario (causale “Emergenza Afghanistan”) tramite:

Iban: IT05 G 08399 12000 000000332325

Intestato a Diocesi di Treviso – Caritas Tarvisina

Se vuoi avere la possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali previste dalla legge fai la donazione al nostro braccio operativo Servitium Emiliani ONLUS:

Iban: IT55 H 08399 12000 000000318111

Intestato a Servitium Emiliani ONLUS, braccio operativo di Caritas Tarvisina

Oppure, se vuoi, puoi fare la donazione con la CARTA DI CREDITO:

DONA


Ultime notizie

Terra Santa – emergenza Medioriente (aggiornamento giugno 2024)

Questa nuova drammatica fase del pluridecennale conflitto israelo-paestinese, innescata il 7 ottobre dall’attacco terroristico di Hamas, ha raggiunto proporzioni immani, con violenze inaccettabili non solo a Gaza e in Israele, ma in tutta la Cisgiordania e in Libano. La tensione è ormai altissima in tutta la regione, con episodi bellici e terroristici in Siria, Iran,

Sostegno alla Casa della Carità

Sostieni la Casa della Carità! La tua donazione diventerà un pasto caldo, un riparo per la notte, una doccia, ascolto e accoglienza per le persone senza fissa dimora Tra tutti i dati riportati nel Bilancio Sociale 2023 (leggi / scarica da QUI) uno dei più rilevanti è il considerevole aumento di accessi ad alcuni servizi

Benedizione e Bellezza 2024

B&B Benedizione&Bellezza – Iniziativa della Pastorale Giovanile e Caritas Tarvisina per l’estate 2024 B&B, “Benedizione&Bellezza”, è un’esperienza di vita fraterna assieme ad altri giovani amici e ai fratelli più poveri ospitati in Casa della Carità a Treviso. Tre giorni per abitare un tempo e uno spazio con i fratelli senza fissa dimora, per illuminarci di

Emergenza terremoto Marocco (aggiornamento maggio 2024)

La regione di Marrakech è stata devastata nella notte di venerdì  8 settembre 2023 da una forte scossa di terremoto (magnitudo 6.8 della scala Richter). A sette mesi dal sisma la maggior parte delle famiglie colpite vive ancora in rifugi temporanei, mentre si assiste a un significativo calo degli aiuti, anche quelli governativi. La popolazione