Emergenza pozzi in Togo (aggiornamento 2022) - CARITAS TARVISINA

Emergenza pozzi in Togo (aggiornamento 2022)

Come raccontavamo a inizio anno, in Togo tante persone sono costrette a percorrere molti chilometri al giorno per accedere all’unica fonte di acqua disponibile in zona. Purtroppo, spesso, si tratta di un viaggio a piedi che non ha lieto fine: i fiumi sono poco più che rigagnoli e l’acqua non basta per tutti. In questa storia, una goccia fa davvero la differenza. Avevamo lanciato il desiderio di aiutare alcuni villaggi a scavare uno o più pozzi in prossimità delle zone abitate, per garantire l’accesso all’acqua a tutti, un bene di vita che non dovrebbe mancare a nessuno.

In particolare grazie a tutte le donazioni raccolte da gennaio (30.066€) è stato possibile garantire l’accesso all’acqua a diversi villaggi sostenendo i costi di costruzione di 4 pozzi nei villaggi di Gnande, Salawo, Kazzolim e Siouda. Dalle foto si vede come da agosto altri due pozzi sono in costruzione, uno nelle vicinanze di Kassolim e l’altro a Siouda, ma restano altri villaggi in attesa e quindi è sempre aperta la possibilità di fare una donazione (causale “Pozzi in Togo”).

Non è l’unica attività importante in corso in Togo che sta portando avanti don Francis, dalle foto si vede anche come sia in costruzione il nuovo negozio che permette il sostentamento delle attività di Caritas e del Centro di Accoglienza “Emmanuel” per bambini detti “sorciers” (stregoni).

 

Puoi fare la tua donazione attraverso bonifico bancario (causale “Emergenza pozzi in Togo”):

Iban: IT55 H 08399 12000 000000318111, intestato a Fondazione Caritas Treviso.

Oppure, se vuoi, puoi fare la donazione con la CARTA DI CREDITO: DONA ORA

 

Ecco il video che ci aveva mandato don Francis dal Togo a gennaio 2022.

 

 


Ultime notizie

Don Bruno Baratto nominato direttore

Coordinatore “ad interim” dallo scorso dicembre, dopo la morte improvvisa di don Davide Schiavon, Baratto guida l’organismo pastorale che ha il compito di” aiutare tutta la diocesi a vivere il comandamento dell’amore, con particolare attenzione ai più poveri”, come ha detto mons. Tomasi presentando la nomina agli operatori della Caritas Don Bruno Baratto è il

Levada: nel ricordo di don Davide

Levada: centro d’ascolto Caritas intitolato a don Davide Schiavon, che qui fu parroco e avviò la struttura. Proposti anche due progetti, in Togo e Mali, e una rinnovata attenzione all’emergenza abitativa In occasione dell’inizio dei festeggiamenti della parrocchia di Levada per la solennità dei santi Pietro e Paolo, il locale centro Caritas è stato intitolato

LAVORA CON NOI: operatore Servizi e Centro di ascolto

POSIZIONE APERTA: OPERATORE/TRICE SERVIZI E CENTRO DI ASCOLTO   1. Posizione e ruolo Operatore impegnato nei servizi di assistenza, accoglienza e accompagnamento di Fondazione Caritas Treviso. L’operatore farà riferimento direttamente a: Direttore di Fondazione Caritas Tavolo Promozione umana e coordinamento servizi   2. Scopo Il lavoro dell’operatore mira a: Garantire i servizi e l’accompagnamento alle

Report statistico nazionale “La povertà in Italia”

Presentato il Rapporto “La povertà in Italia” Cresce il numero delle persone accompagnate e aiutate dalle Caritas diocesane. Il Report statistico nazionale 2024 di Caritas Italiana “La povertà in Italia” valorizza i dati di 3.124 Centri di ascolto e servizi delle Caritas diocesane, dislocati in 206 diocesi in tutte le regioni italiane. Si tratta solo