Festa del Grazie - CARITAS TARVISINA

Festa del Grazie

Sabato 12 giugno la Casa della Carità si è riempita di gratitudine, durante la Festa del Grazie. La giornata è un’occasione di preghiera e convivialità dedicata a ringraziare il servizio dei tanti volontari che prestano servizio in questa Casa, che si sentono parte di Caritas. È stato un anno in cui ci siamo rimessi in gioco insieme e per questo motivo a ciascun volontario va un grazie ancora più sincero. Un grazie anche a chi dona i propri talenti e il proprio tempo e a chi non può farlo come desidererebbe, ma continua ad accompagnarci con la vicinanza e la preghiera.

Nel pomeriggio è stata celebrata la Santa Messa, nel nostro giardino, per rendere grazie al Signore del dono della loro presenza. Al termine della Celebrazione, ci si è seduti a tavola per una cena conviviale, insieme a ospiti e operatori.

La Festa del Grazie si è conclusa con la consegna a tutti i partecipanti di un segno di gratitudine: una t-shirt ecosostenibile realizzata dagli ospiti del Centro Educativo Occupazionale Diurno per persone con disabilità della cooperativa “Solidarietà” di Biadene di Montebelluna.  Le t-shirt portano con sé una storia significativa. Per la produzione del tessuto delle magliette, la cooperativa ha scelto di collaborare con Armstrong Knitting Mills, azienda tessile con sede a Tirupur in India. Oltre ad utilizzare cotone e colori biologici, l’azienda attinge da un parco eolico per il soddisfacimento del fabbisogno energetico e ha un impianto avanguardistico di depurazione delle acque di scarto. I 2000 dipendenti, di cui il 50% donne, lavorano secondo tutti gli standard di diritto del lavoro (ferie, maternità, straordinari, massimale orario giornaliero, assicurazione medica e adeguata formazione professionale), si organizzano in comitati di rappresentanza, e hanno a disposizione una mensa, un asilo aziendale, e il trasporto per raggiungere la sede.

La Festa del Grazie ha permesso di fermarsi a riflettere sul senso profondo di gratitudine verso coloro che si mette a servizio dei poveri nel quotidiano, dedicando tempo e impegno nella gestione delle attività di mensa, servizio docce, lavanderia ed accoglienza. E che, soprattutto, lo fanno con amore e carità.

Insomma, è proprio vero che talvolta un “grazie” vale più di mille parole.


Ultime notizie

Don Bruno Baratto nominato direttore

Coordinatore “ad interim” dallo scorso dicembre, dopo la morte improvvisa di don Davide Schiavon, Baratto guida l’organismo pastorale che ha il compito di” aiutare tutta la diocesi a vivere il comandamento dell’amore, con particolare attenzione ai più poveri”, come ha detto mons. Tomasi presentando la nomina agli operatori della Caritas Don Bruno Baratto è il

Levada: nel ricordo di don Davide

Levada: centro d’ascolto Caritas intitolato a don Davide Schiavon, che qui fu parroco e avviò la struttura. Proposti anche due progetti, in Togo e Mali, e una rinnovata attenzione all’emergenza abitativa In occasione dell’inizio dei festeggiamenti della parrocchia di Levada per la solennità dei santi Pietro e Paolo, il locale centro Caritas è stato intitolato

LAVORA CON NOI: operatore Servizi e Centro di ascolto

POSIZIONE APERTA: OPERATORE/TRICE SERVIZI E CENTRO DI ASCOLTO   1. Posizione e ruolo Operatore impegnato nei servizi di assistenza, accoglienza e accompagnamento di Fondazione Caritas Treviso. L’operatore farà riferimento direttamente a: Direttore di Fondazione Caritas Tavolo Promozione umana e coordinamento servizi   2. Scopo Il lavoro dell’operatore mira a: Garantire i servizi e l’accompagnamento alle

Report statistico nazionale “La povertà in Italia”

Presentato il Rapporto “La povertà in Italia” Cresce il numero delle persone accompagnate e aiutate dalle Caritas diocesane. Il Report statistico nazionale 2024 di Caritas Italiana “La povertà in Italia” valorizza i dati di 3.124 Centri di ascolto e servizi delle Caritas diocesane, dislocati in 206 diocesi in tutte le regioni italiane. Si tratta solo