Emerge in modo sempre più pressante la mancanza di coinvolgimento dei giovani nelle attività legate alla Caritas Parrocchiale. Al di là delle motivazioni di questa assenza, siamo chiamati ad interrogarci su come comunicare a questi giovani che la loro presenza è importante, quasi fondamentale per il presente e il futuro della cultura della prossimità. Che farsi prossimi agli altri non è un’azione regolamentata da regole e gesti predefiniti, ma che va vissuta con il bagaglio che già si possiede e che si perfezionerà durante il cammino. Ci appare chiaro come per questa fascia di persone è importante che la formazione si coniughi all’azione: imparare facendo, prendere forma mettendosi in discussione in prima persona sporcandosi le mani. E’ una richiesta che sta bussando sempre più spesso alle nostre porte: far fare esperienza diretta, attiva, viva ai ragazzi più o meno presenti e impegnati nelle nostre comunità.

I giovani di oggi chiedono partecipazione e protagonismo. Partecipare non vuole dire solamente esserci, essere presenti, ma contribuire a costruire un progetto e a prendere decisioni importanti; vuol dire assumersi responsabilità ed essere messi nella condizione di farlo. La proposta vuole sempre intercettare questo desiderio profondo chiamando i giovani a costruire un altro mondo, perché un altro mondo è possibile, un mondo caratterizzato dalla fraternità tra i popoli e gli uomini.

E allora si tratta di promuovere un rinnovato orizzonte culturale anche all’interno della scuola, che rimane una delle agenzie educative più importanti, capace di attivare corresponsabilità di ciascun cittadino, investito del ruolo di essere parte importante dell’umanità.

Corsa dei Miracoli 2017

    1500 ragazzi delle scuole della diocesi di Treviso correranno la seconda edizione della Corsa dei miracoli, per sostenere il gemellaggio di Caritas Tarvisina in Giordania nell’ambito della campagna “Syria Peace is Possible”. Ogni ragazzo troverà uno o più sponsor che darà un contributo per ogni chilometro percorso nel circuito individuato dalla propria scuola.

Corsa dei miracoli

  1.500 ragazzi delle scuole della diocesi di Treviso correranno per sostenere il gemellaggio di Caritas Tarvisina in Giordania nell’ambito della campagna “Syria Peace is Possible”. Ogni ragazzo troverà uno o più sponsor che darà un contributo per ogni chilometro percorso nel circuito individuato dalla propria scuola.