News Archivi - Pagina 4 di 50 - CARITAS TARVISINA

8 parole per raccontare la nostra caritas durante la pandemia.

Abbiamo chiesto ad alcuni volontari del centro di ascolto di Levada (TV) di condividere con noi quali parole abbiano caratterizzato questo periodo di pandemia nel servizio ai poveri della caritas del loro territorio. Ecco cosa ci hanno raccontato: Inizieremo con la parola MANCANZA. Al nostro gruppo di volontari caritas è mancato e manca tutt’ora la

La misura è quella di Gesù sulla croce: IL TUTTO! Buona strada Davide!

Un pezzo un po’ difficile da scrivere perché colmo di emozioni shakerate per un cocktail di bellezza. Sabato abbiamo salutato Davide Chiarot, che lascia la nostra Equipe nella Caritas Diocesana per andare a portare compimento al disegno di felicità e pienezza che il Signore ha sognato per lui e CON lui. Uno sguardo emozionato e

Campagna CEI 8×1000: Casa “Respiro”

  Alla fine del 2019, l’ufficio comunicazione della CEI ci ha contattati per dimostrare apprezzamento per il lavoro svolto e per comunicarci che avrebbero voluto documentare uno dei nostri progetti per la campagna CEI 8×1000. Don Mario Vanin e la squadra di Casa Respiro hanno accettato con il consueto entusiasmo, di essere il progetto che

SVILUPPO UMANO INTEGRALE AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

Un dossier di Caritas Italiana nel quinto anniversario della Laudato Si’ Cinque anni fa, il 24 maggio del 2015, papa Francesco firmava la Laudato si’. Questa lettera enciclica, nella tradizione della Dottrina Sociale della Chiesa, fissa un nuovo paradigma per lo sviluppo umano integrale, dove sono riconosciuti i diritti di ogni persona umana nel pianeta

TUTTO È CONNESSO: SETTIMANA LAUDATO SI’ (CAP 6°)

  Nel capitolo VI, “Educazione e Spiritualità Ecologica”, papa Francesco, con la consueta speranza che lo accompagna, sostiene che non è tutto perduto, ma che gli umani possono sempre tornare a scegliere il bene e a rigenerarsi. Bisogna allora educare all’alleanza tra l’umanità e l’ambiente. L’educazione ambientale è chiamata a creare una “cittadinanza ecologica”, secondo

TUTTO È CONNESSO: SETTIMANA LAUDATO SI’ (CAP 5°)

Il capitolo V, “Alcune linee di orientamento e di azione”, “affronta la questione di ciò che possiamo e dobbiamo fare. Le analisi non sono sufficienti, per Papa Francesco è imprescindibile che la costruzione di itinerari concreti non sia affrontata in maniera ideologica, di superficie o riduttivamente. E’ quindi essenziale il dialogo, termine presente nel titolo

Una mano aiuta l’altra: il servizio della Caritas di Mogliano V.to durante il covid-19

Si davvero “una mano aiuta l’altra” è la metafora più appropriata a descrivere questo periodo di emergenza nel nostro territorio moglianese.  Spaventati e disorientati di fronte all’impossibilità di praticare la nostra consueta attività di Centro di Ascolto, mentre stavamo progettando nuove strategie di aiuto, abbiamo cominciato a ricevere (noi preoccupati di “dare”) aiuto e aiuti

Tutto è connesso: settimana Laudato Si’ (Cap 3°)

  Nel capitolo III, “La radice umana della crisi ecologica”, papa Francesco si occupa della tecnologia e dei pericoli di un suo “dominio”. Viene evidenziato, per esempio, il pericolo della finanza internazionale che soffoca l’economia reale e contribuisce a deteriorare l’ambiente. Il Papa auspica una “rivoluzione culturale” per uscire dall’antropocentrismo come stile di vita deviato

Dalla Chiesa Sorella del Perù

Dalla città di #Pichari, in #Perù, dove sosteniamo l’opera di p.Miguel Piovesan nella difesa e tutela dei diritti della popolazione indigena, ci aggiornano sulla situazione #coronavirus. Il video è in spagnolo ma riportiamo una traduzione in sintesi. #chiesesorelle #caritastarvisina #caritas #coronavirus #covid19 #diocesitreciso #cooperazione #mondialità

Tutto è connesso: settimana della Laudato Si’ (Cap 2°)

Nel capitolo II, “il Vangelo della Creazione”, papa Francesco spiega cosa dicono i grandi racconti biblici sul rapporto dell’essere umano con il mondo. Smonta anzitutto un’accusa lanciata contro il pensiero ebraico-cristiano: a partire dal racconto della Genesi che invita a soggiogare la terra (cfr. Gen1,28), verrebbe favorito lo sfruttamento selvaggio della natura presentando un’immagine dell’essere