Editoriali Archivi - CARITAS TARVISINA

Il coraggio della libertà

“In Iran migliaia di giovani, soprattutto donne, stanno scendendo in piazza in questi giorni, sfidando la repressione per denunciare l’ennesima violenza del regime, manifestare contro uno stato teocratico e fondamentalista, chiedere libertà democrazia, diritti” In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece

Un presente responsabile per un futuro di bene

“Siamo chiamati a vivere la responsabilità del voto. Ci sono delle sfide molto importanti sulle quali non possiamo rimanere indifferenti, né lasciarci risucchiare dalle logiche di un voto superficiale di protesta o di comodo” Domenica prossima 25 settembre siamo chiamati a vivere la responsabilità del voto. Si tratta di essere partecipi alla costruzione della res

Responsabili, non rassegnati

“Ogni momento è una opportunità per avviare un processo di svolta, non lasciamoci risucchiare dalla rassegnazione” Il tempo che stiamo vivendo ci interpella e ci chiede di ritrovare il volto di una comunità che non lascia indietro nessuno e che si fa carica di chi è più fragile e vulnerabile. Purtroppo questi appelli rischiano di

Un tempo nuovo

Troviamo il coraggio di scrivere una storia nuova in cui la vita non sia più ostacolata, bloccata, gelata dal meschino ritornello “Non cambierà mai nulla … tutto va sempre peggio“. Lo sguardo di Gesù ci invita a guardarci attorno per riconoscere il valore sacro della vita che pulsa in noi e attorno a noi, ci

L’ora dei doveri e delle responsabilità

“Abbiamo il dovere di offrire futuro, di riaccendere la speranza. Non dobbiamo cadere nello sconforto dinanzi all’irresponsabilità di una classe politica che, a livello italiano e mondiale, ha perso di vista l’orizzonte del bene comune.“ Stiamo vivendo un momento molto delicato nel quale il miraggio di un individualismo esasperato ci ha portato a camminare su

Estate generativa

“Vacanza è sicuramente un’esperienza di generosità, un godere del tempo a nostra disposizione. Vacanza è il piacere di poter finalmente pensare un po’ a noi stessi, alle nostre scelte e al nostro futuro” Il mito sacro delle vacanze, dei viaggi, delle avventure, ritorna ad esplodere come sempre. Quest’anno forse ancora più forte per effetto di

Vivere da uomini

“Aprirsi al mondo significa mettersi in cammino per cercare una verità che sempre ci precede e sorprende, vuol dire impegnarsi a dare voce a chi non ce l’ha mettendosi dalla parte dei più deboli, significa riconoscere che non si può dare per carità quello che a ciascuno spetta per giustizia. Il Vangelo ci invita a

Parlare di bontà oggi

“Come contrastare la cattiveria? Facendo il percorso contrario a quello descritto. Anzitutto favorendo atteggiamenti che siano l’anticamera dell’amore: trattare le persone da persone, vivere il rispetto reciproco, ascoltarsi, essere attenti a chi è più debole, ecc.” Oggi si può ancora parlare di bontà? O le polemiche sul “buonismo”, magari attribuito alla Chiesa e a qualche

Educare a formare persone nonviolente

“le nuove generazioni, mai come in questa epoca, hanno bisogno di essere educate alla vita e all’amore. Le istituzioni, tutte, a partire dalle famiglie, dovrebbero con interventi mirati cercare di prevenire il disagio esistenziale al quale sono esposti i nostri giovani. Un disagio che nasce dai profondi cambiamenti socio-culturali e dalla frammentazione che si vive

Costruire nel quotidiano la pace

“Educare alla pace significa offrire a ciascuno la possibilità di mettere a disposizione degli altri le sue capacità e risorse affinché ognuno abbia la possibilità di vivere con dignità” In questo tempo segnato dalla guerra che sembra assumere sempre più un carattere permanente nella storia degli uomini, ci sono pochi temi importanti come l’educare alla